MEDICINA ESTETICA

TOSSINA BOTULINICA

botulino

Per il trattamento delle rughe del terzo superiore del viso, del procero, della glabella, delle zampe di gallina e delle rughe frontali e perioculari, viene utilizzata la tossina botulinica: l’unico farmaco in medicina estetica con cui trattare i segni dovuti all’abbassamento del sopracciglio (che conferiscono al viso un’area di stanchezza) e i muscoli corrugatori.

La tossina botulinica agisce a livello della placca neuromuscolare e riduce la capacità di contrarsi di specifici muscoli col risultato di eliminare le rughe dinamiche. Può essere associata tranquillamente ad altri trattamenti di ringiovanimento del viso senza controindicazioni.

Il botulino svolge un'azione mirata e limitata, bloccando temporaneamente le contrattilità dei muscoli responsabili dei movimenti mimici, senza interferire con gli altri muscoli.

In questo modo è possibile eliminare le linee di espressione della parte superiore del volto.

A partire dal 6/7 giorno successivo all’iniezione il viso apparirà più giovane e rilassato, senza perdere la naturale espressività. Gli effetti durano dai tre ai sei mesi e, prima della loro scomparsa, è consigliabile ripetere il trattamento, soprattutto quando si tratta delle più evidenti rughe della fronte e della regione perioculare.

Le iniezioni di botulino vengono effettuate in piccole dosi e in punti mirati dei muscoli mimici con l’ausilio di aghi sottilissimi. Per questo non lasciano segni e permettono al paziente di tornare alle consuete attività dopo ogni seduta. Le iniezioni si effettuano in ambulatorio e risultano totalmente indolore e sicure e il/la paziente non dovrà seguire particolari indicazioni nel post trattamento se non di quelle di evitare, trattare, massaggiare, toccare, sfregare la zona in cui il farmaco è stato iniettato, per almeno 72 ore, al fine di evitare di alterare il risultato.

E' consigliabile non esporsi al sole per evitare che l'eccessivo calore sulla zona trattata possa indurre la vasodilatazione.

botulino

TRATTAMENTO CON FILLER

filler

Il termine filler significa riempitivo e con esso si indicano le sostanze iniettabili, volumizzanti e riempitive impiegate in medicina estetica.

L’acido ialuronico è il filler più utilizzato, in quanto interamente riassorbibile e facilmente modellabile, viene impiegato nella correzione della forma e del volume delle labbra, degli zigomi, delle rughe naso labiali, nella ridefinizione del solco lacrimale e del contorno dell’occhio.

L’acido ialuronico è naturalmente presente nei tessuti connettivi dell’organismo umano, è una molecola essenziale per la formazione della matrice di collagene e delle fibre elastiche, la cui capacità di attirare e trattenere grandi quantità di acqua negli spazi extracellulari la rendono essenziale per il mantenimento dell’idratazione, turgidità e plasticità cutanee.

Altra funzione importantissima è il ruolo giocato nella riparazione dei tessuti stimolando la proliferazione dei fibroblasti e la produzione di collagene.

L’acido ialuronico utilizzato come filler ha un peso molecolare differente a seconda della sede anatomica in cui si deve utilizzare (labbra, zigomi, mandibola, dorso del naso).

Mentre alcuni filler sono idonei per il trattamento di rughe e pieghe, altri sono specifici per il riempimento delle depressioni.

La loro durata varia dai 3 o 4 mesi fino ai 12 mesi, a seconda del prodotto utilizzato e del suo peso molecolare, poiché, trattandosi di molecole naturali, esse vengono riassorbite dal corpo; tuttavia lo stile di vita influisce sull’assorbimento, ad esempio l’assunzione di alcool e droghe, il fumo e l’esposizione al sole senza protezione, lo velocizzano.

Le iniezioni si svolgono a livello ambulatoriale e, dopo il trattamento, potranno residuare modesti rossori cutanei e/o minime ecchimosi.

BIORIVITALIZZAZIONE

La biorivitalizzazione è un trattamento medico non invasivo che consiste nell’iniezione di sostanze perfettamente biocompatibili e totalmente riassorbibili, che favoriscono un riequilibrio del derma ed una conseguente riattivazione vitale della cute.

Le sostanze iniettate agiscono sui fibroblasti, stimolandone l’attività, e regolando così il ricambio cellulare per conferire elasticità, idratazione e compattezza cutanea.

La biorivitalizzazione è un trattamento ottimale perché svolge contemporaneamente tre funzioni: ristrutturante, antiossidante ed idratante. Questo comporta un miglioramento della compattezza ed elasticità cutanea oltre ad eliminare piccole rughe perioculari e perilabiali che possono comparire anche in giovane età.

 

Ogni fiala di biorivitalizzante contiene un mix di sostanze:

•Ristrutturanti, favorenti la produzione di collagene, elastina ed acido ialuronico

•Antiossidanti, che proteggono dai fattori ambientali, raggi Uv e radicali liberi

•Vitamine, ripristinanti l’equilibrio epidermico e sostanze idratanti, richiamanti acqua nei tessuti

•Aminoacidi che portano ai fibroblasti il substrato nutritivo per formare nuove molecole di collagene

BIORIVITALIZZAZIONE

In considerazione degli innumerevoli benefici che queste sostanze apportano alla pelle, non esiste un’età specifica per cominciare in quanto giovano anche a una pelle giovane.

Il trattamento richiede un ciclo di tre sedute, distanziate di un mese l’una dall’altra.

Share by: